Libro "VB 2010 spiegato a mia nonna" (3)

Il computer

Qualcuno probabilmente ha già in casa un computer oppure ha voglia di acquistarlo.
Quali motivi potrebbero indurci a comprare e a utilizzare un computer?
Forse per curiosità, perché l’amico ce l’ha e non vogliamo sentirci inferiori, perché possiamo tenerci in contatto con altre persone, perché abbiamo sentito parlare di Internet e vogliamo capire a cosa serve, perché possiamo cercare le nostre ricette di cucina preferite, perché i nostri figli possano mandarci le fotografie dei nipoti, perché possiamo cercare i numeri di telefono sulle guide disponibili su Internet, perché possiamo scrivere delle lettere da inviare ad aziende o a uffici pubblici e non vogliamo scriverle a mano, perché possiamo leggere notizie fresche senza dover aspettare che esca il giornale del giorno dopo, perché ci sentiamo soli, abitando in una zona un po’ isolata, e possiamo metterci in contatto anche in tempo reale con persone lontane, perché abbiamo scoperto che con Facebook possiamo conoscere tante persone e ritrovare vecchi amici e compagni di scuola.
Potremmo desiderare un computer per arricchire la nostra conoscenza: ormai esistono numerosi programmi didattici per il computer, per tutte le necessità e per ogni età. Corsi di lingue, enciclopedie interattive, quiz, giochi che stimolano la memoria, perfino corsi di laurea a distanza.
Perché perché perché… I motivi possono essere tantissimi per ognuno di voi.

Nota: Perché? Perché… Non so perché. Sono solo fatti miei! (cit.).

Dopo un po’ di tempo che le persone utilizzano il computer, spesso, si chiedono: ma come faranno i programmatori a realizzare tutti questi programmi?
Magari qualche nostro amico ci suggerisce che potremmo utilizzare il computer per gestire i dati dei soci del nostro circolo culturale preferito e anche per organizzare il prossimo torneo di bocce o di scacchi. Oppure ci viene in mente che potremmo registrare e pianificare le spese di casa in modo più efficiente che non utilizzando un semplice foglio di calcolo e tenere sotto controllo i consumi sulle utenze di casa: telefono, gas, acqua, luce, rifiuti ecc. Pensiamo che potremmo registrare anche i compleanni, gli onomastici e le altre ricorrenze e, quando accendiamo il computer ogni giorno, fare apparire un avviso che ci ricordi che dobbiamo chiamare qualcuno per fargli gli auguri, magari indicando anche il numero di telefono da comporre. Potremmo registrare le nostre ricette di cucina per trovarle più facilmente e, anche in questo caso, fare apparire ogni giorno un menu a caso. Potremmo creare un gioco istruttivo per i nostri figli o nipoti per iniziare a insegnare loro una lingua straniera.
Insomma, a un certo punto, può venirci il “prurito” di conoscere meglio questa macchina e di usarla per risolvere qualche nostro problema, o comunque per personalizzarla. Perché no?
Siamo sinceri: anche per far vedere a qualche amico che siamo stati in grado di fare qualcosa di più! Una soddisfazione che ci fa sentire quasi dei grandi campioni: abbiamo creato il nostro primo programma, abbiamo dominato la macchina!

(…segue…)

Fonte: Cap. 1 – libro “Visual Basic 2010 spiegato a mia nonna”, Edizioni FAG Milano, Autore Mario De Ghetto, 2011, http://bit.ly/NRO6Cn.

About these ads

Pubblicato il 17 luglio 2012, in Programmazione, VB2010SAMN, VS 2010 con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 844 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: