Libro "VB 2010 spiegato a mia nonna" (31)

Tipizzazione forte e il Common Type System

In IL e, di conseguenza, nei linguaggi .NET, vige la regola della tipizzazione forte: tutte le variabili sono definite secondo un preciso tipo di dato. la conversione tra un tipo di dato e un altro tipo è possibile, ma soltanto in modo esplicito, cioè richiamando un metodo di conversione.

In realtà, in VB.NET, è ancora possibile utilizzare la tipizzazione debole (vedremo che la variabile viene definita implicitamente come un Object generico), ma questa pessima pratica è fortemente sconsigliata. Come vedremo successivamente, in questo libro, consigliamo di attivare le opzioni che obbligano sempre la dichiarazione delle variabili (Option Explicit On) e la preventiva dichiarazione del tipo di dato (Option Strict On). In tal modo, già in fase di stesura del codice, IntelliSense sarà in grado di segnalarci tutti i problemi di definizione delle variabili e dell’uso dei tipi di dati. IL è un po’ più rigido, in questo senso: per attuare una effettiva interoperabilità tra diversi linguaggi .NET richiede obbligatoriamente che venga adottata la tipizzazione forte. Solo così, infatti, possiamo avere la garanzia che un tipo di dato di VB.NET sia esattamente corrispondente con un tipo di dato in C#. In questo modo, per esempio, abbiamo la possibilità di definire un tipo di dato in uno dei due linguaggi che sia derivato da un tipo di dato definito nell’altro linguaggio.

Andando a un livello più profondo di IL possiamo vedere che un tipo di dato Integer (numerico intero a 32 bit con segno) di Visual Basic corrisponde a un tipo presente nell’IL denominato Int32. Poiché anche il compilatore C# conosce il tipo Int32, perché quest’ultimo corrisponde al suo tipo int, non c’è alcun problema nell’utilizzare lo stesso tipo di dato e il valore da esso rappresentato.

Questa corrispondenza o mappatura tra tipi di dati prende il nome di Common Type System (CTS). nella Figura 2.6 potete osservare uno schema relativo alla gerarchia dei tipi di dati definita dal CTS.

image

Figura 2.6 – Classificazione dei tipi di dati secondo il
Common Type System (Fonte: MSDN, pagina
http://bit.ly/acws4R.)

Nota – la gerarchia illustrata nella Figura 2.6 riflette la classica metodologia orientata agli oggetti, con ereditarietà singola. Vedremo meglio cosa si intende per ereditarietà, nel capitolo dedicato alle basi della programmazione orientata agli oggetti.

(…segue…)

Fonte: Cap. 2 – libro “Visual Basic 2010 spiegato a mia nonna”, Edizioni FAG Milano, Autore Mario De Ghetto, 2011, http://bit.ly/NRO6Cn.

About these ads

Pubblicato il 13 agosto 2012, in Programmazione, VB2010SAMN, VS 2010 con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 844 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: