Libro "VB 2010 spiegato a mia nonna" (36)

Assembly

Gli assembly sono la soluzione contro l’inferno delle DLL. Sono unità formate da uno o più file: un assembly può contenere un solo file EXE o DLL oppure più file EXE e DLL, file di risorse, moduli ecc. la particolarità che caratterizza gli assembly rispetto a un file eseguibile (EXE) nativo o una DLL nativa è il fatto che al suo interno sono memorizzati dei metadati, cioè delle descrizioni dei tipi definiti nell’assembly e dei metodi, proprietà, eventi e campi. Gli assembly sono anche delle unità di deploy, cioè sono file che vengono distribuiti e installati sui computer degli utenti.

Anche se possiamo sviluppare sia assembly privati, sia assembly condivisi, quelli privati sono sicuramente la scelta migliore nella maggior parte dei casi. Infatti, gli assembly privati non hanno problemi di registrazione nel sistema di destinazione, non richiedono particolari accorgimenti, né una gestione delle versioni: l’unica applicazione che può accorgersi di un cambiamento di un assembly privato è la stessa applicazione che lo utilizza, mentre tutte le altre applicazioni che utilizzano lo stesso assembly in una versione precedente non vengono compromesse da alcuna modifica. Con gli assembly condivisi abbiamo una situazione simile alle DLL native: tutte le applicazioni utilizzano la stessa copia dell’assembly e quindi l’eventuale sostituzione dell’assembly si ripercuote su tutte le applicazioni che lo usano.

Un assembly condiviso, per essere utilizzato, deve essere memorizzato nella GAC (Global Assembly Cache), un’apposita area del file system. nella macchina che stiamo utilizzando, dotata di windows 7 in italiano, la GAC si trova nella cartella C:\Windows\assembly, ma nel vostro sistema potrebbe essere posizionata altrove.

(…segue…)

Fonte: Cap. 2 – libro “Visual Basic 2010 spiegato a mia nonna”, Edizioni FAG Milano, Autore Mario De Ghetto, 2011, http://bit.ly/NRO6Cn.

About these ads

Pubblicato il 18 agosto 2012, in Programmazione, VB2010SAMN, VS 2010 con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 843 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: