.NET Framework in pillole

Assembly

Una tra le domande più frequenti dei nuovi programmatori in ambiente .NET è “Che cos’è un assembly?”.

Un assembly può essere visto da due punti di vista differenti, uno fisico e uno logico.

Dal punto di vista fisico, un assembly non è altro che un insieme di moduli eseguibili e non eseguibili (immagini, pagine HTML, file di risorsa ecc.).

Dal punto di vista logico, invece, un assembly è la più piccola unità riutilizzabile e distribuibile, con la stessa versione. Infatti le caratteristiche di un assembly sono principalmente:

  • tutti i tipi e gli elementi dei moduli utilizzati insieme devono essere inseriti nell’assembly
  • tutti gli elementi contenuti nell’assembly fanno parte della stessa versione
  • definisce quali sono i tipi visibili all’esterno del modulo in cui sono definiti, ma che non sono visibili all’esterno (vedi modificatore di accesso Friend).

Ma alla fine, come è fatto un assembly? Esternamente vediamo che si tratta di un file eseguibile (EXE) oppure di una libreria (DLL). Non una libreria da registrare nel registro di sistema di Windows, però: con il Framework .NET non esiste più il cosiddetto “inferno delle DLL” (DLL hell), cioè il rischio di danneggiare una o più applicazioni, installando una nuova versione di una DLL, per esempio con un nuovo programma.

Ne riparleremo.

Pubblicato il 1 marzo 2010 su Novità. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: