Windows "8", Visual Studio 11 e MS Blend 5 (tutti i "Developer Preview")

Può sembrare incredibile, ma per la prima volta nella storia di Microsoft è stata resa disponibile una versione "pre-beta" di un sistema operativo Windows (il "futuro" Windows 8), con preinstallata la "pre-beta" del sistema di sviluppo Visual Studio 11 e la "pre-beta" del software Microsoft Blend 5.

Prima di tutto Windows 8: la nuova versione adotta un’interfaccia utente con lo stile Metro, simile a Windows Phone 7, come aspetto e come funzionalità (comprese quelle touch). In ogni caso chi non ha uno schermo touch-screen potrà utilizzare il mouse come di consueto.

E’ anche sparito il menu Start e questo sicuramente spiazzerà molti. Tuttavia in un altro post ho dato le indicazioni per riattivare questo comodo (si o no?) menu.

Per scaricare Windows Developer Preview (in lingua inglese), potete andare alla seguente pagina: http://msdn.microsoft.com/en-us/windows/apps/br229516.

image

Qui trovate tre opzioni per il download:

  • la prima permette di scaricare la versione completa (4,8 GB) comprensiva di tutti gli strumenti di sviluppo preinstallati: Visual Studio 11 Express e Microsoft Expression Blend 5, oltre che altri strumenti specifici (Windows SDK for Metro e 28 applicazioni in stile Metro). Questa versione è a 64 bit (non è disponibile a 32 bit);
  • la seconda opzione è sempre una versione a 64 bit (3,6 GB), ma contiene solo Windows, senza gli strumenti di sviluppo;
  • la terza opzione è la versione a 32 bit (2,8 GB), e anche in questo caso abbiamo solamente Windows.

Per gli sviluppatori che vogliono provare le pre-beta, quindi, non resta che scaricare la versione "with developer tools" a 64 bit e masterizzarla su un DVD double layer, vista la dimensione del file ISO.

Per installare Windows, poi, avrete la necessità di avere un hard disk vuoto o che potete comunque formattare. La nuova versione Windows, poi, ha un nuovo boot manager grafico che vi permette di selezionare quale sistema operativo volete avviare, tra quelli presenti nella macchina, con un’interfaccia anche in questo caso di tipo Metro.

New Windows 8 Boot Manager?

Ovviamente non tutti possono disporre di un hard disk aggiuntivo. E’ comunque possibile installare Windows Developer Preview in una macchina virtuale (pare al momento che funzioni solo su VirtualBox). L’alternativa è quella di creare un VHD (Virtual Hard Disk) che sarà contenuto nell’hard disk su cui è installato l’attuale versione di Windows, ma che apparirà al boot come un hard disk aggiuntivo. Le istruzioni per eseguire questa operazione (cioè la definizione di un VHD) sono contenute in un post di Scott Hanselman (ved. post alla pagina http://bit.ly/oPw8Hs).

Per quanto riguarda Visual Studio 11 Express Developer Preview, il nuovo .NET Framework 4.5 e il nuovo Team Foundation Server, potete trovare informazioni e documentazione nei portali dedicati:

Visual Studio 11 aggiunge moltissime caratteristiche che permettono di sfruttare la nuova interfaccia di Windows 8, ma non solo: sono state aggiunte anche caratteristiche che permettono la modellazione a 2D e 3D per creare applicazioni avanzate e giochi innovativi, come potete vedere dalle seguenti immagini, tratte dal blog di Jason Zanders.

Le novità non finiscono qui: ci sono novità nel .NET Framework, nell’ambito dei database, nell’ambito della programmazione per la cloud (Windows Azure), il nuovo Team Foundation Service (una versione di Team Foundation Server che sarà messa a disposizione direttamente su Windows Azure), il supporto a tutto il ciclo di vita dell’applicazione, dalla modellazione e progettazione, fino ai test, alla profilazione delle prestazioni, alla distribuzione e così via.

Insomma, di carne al fuoco che n’è molta. Da qui all’uscita della versione RTM di Visual Studio avremo le occasioni per approfondire vari argomenti e per esaminare le novità.

Ricordate che Visual Studio 11 è ancora una "pre-beta", quindi evitate di installarla sulla macchina che utilizzate normalmente, così come vi invito a non installare il .NET Framework 4.5 (anch’esso in pre-beta). E’ sufficientemente stabile, ma non si sa mai, quindi utilizzate un hard disk separato o installateli su una macchina virtuale o su un VHD.

Considerato che è una pre-beta e che solitamente prima di arrivare alla RTM (Release To Market) si passa per una Beta 1 e una Beta 2, è probabile (ma non garantito) che il prodotto finale si chiamerà Visual Studio 2012 e che potrebbe uscire verso l’ultima parte dell’anno 2012. Aspettiamo comunque notizie ufficiali da parte di Microsoft, perché da qui alla RTM la strada è ancora molta…

Pubblicato il 17 settembre 2011 su Novità. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: