Quali strumenti si possono utilizzare per programmare in F#? (parte 2)

Nel mio post del 22 luglio 2013 ho indicato alcune modalità per programmare in F#, ma ho fatto qualche approfondimento e quindi in questo post voglio integrare con qualche informazione più precisa.

Prima di tutto: con SharpDevelop possiamo creare progetti F# per la Console. L’informazione è corretta, ma se tentate di creare un progetto F# non otterrete altro che l’equivalente di una pernacchia: il compilatore F# deve essere installato a parte. Ora, non è che questo sia un problema: è sufficiente scaricare il pacchetto di installazione di F# dal sito dedicato al progetto open source e installarlo. Tutto bene, se non fosse per il fatto che la versione open source è ferma alla versione 2.0, mentre con Visual Studio 2012 possiamo utilizzare F# 3.0 e con Visual Studio 2013 (attualmente in versione Preview) stiamo andando verso la versione 3.1.

Un’altra possibilità che si aggiunge a quelle segnalate nel mio post precedente è quella di utilizzare Visual Studio Express 2012 for Web e installarvi sopra il pacchetto “F# Tools for Visual Studio Express 2012 for Web”.

Per installare il pacchetto bisogna prima di tutto installare la Microsoft Web Platform che permette di installare molte estensioni e applicazioni da utilizzare per i propri progetti web: estensioni, strumenti e perfino applicazioni intere (DotNetNuke, Orchard, Joomla! … per citarne solo alcune).

Una volta installata la Web Platform potrete procedere all’installazione dei tool F# (compilatore, template ecc.) da utilizzare con Visual Studio Express 2012 for Web.

image

Il bello è che questo pacchetto di installazione non aggiunge solo F# a Visual Studio Express 2012 for Web, ma aggiunge anche tutti gli strumenti per sviluppare applicazioni per Windows Azure (il cloud di Microsoft), aggiorna i SQL Server Data Tools e molto altro.

image

Inoltre, avrete anche un web server incluso e gratuito che vi permette di non dover installare IIS sulla vostra macchina per poter eseguire le applicazioni web da testare: è sufficiente avviare l’applicazione dall’ambiente di sviluppo e automaticamente partirà l’applicazione nel browser Internet Explorer.

Per creare i vostri progetti F# potete creare un progetto web o un progetto per Windows Azure, ma questo non dovrebbe essere un problema, dato che l’utilizzo di F# sul web o in progetti per Windows Azure non è molto diverso dall’utilizzo in ambito desktop. In Windows Azure è possibile utilizzare un progetto di tipo WorkerRole, cioè un modulo compilato che rimane attivo e che può effettuare le operazioni definite nel codice, nel momento in cui viene rilevato un cambiamento di stato (per esempio il WorkerRole potrebbe monitorare l’upload di file oppure il cambiamento dei dati in un database e reagire di conseguenza).

Naturalmente potete anche creare delle librerie da compilare in DLL e da utilizzare in altri ambiti (per esempio in applicazioni Desktop, in Silverlight ecc.).

In sostanza, con Visual Studio Express 2012 for Web potete avere un ambiente di sviluppo web completo, inclusa la possibilità di creare librerie F#, applicazioni per il cloud Microsoft e strumenti per l’accesso ai database SQL Server o SQL Azure (la versione del DBMS dedicata a Windows Azure).

Pubblicato il 1 giugno 2015 su Novità. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: