F# in pillole: caratteri e stringhe – le sequenze di escape

Una sequenza di “escape” è uno speciale carattere non visualizzabile, cioè generalmente un carattere di controllo. E’ possibile utilizzare questo tipo di carattere, per esempio, per indicare il termine della linea e il ritorno a capo.

Una sequenza di escape è rappresentata dal carattere “backslash” (\), seguito da un altro carattere o simbolo. Per esempio, la sequenza di escape che ci permette di andare a capo nella linea successiva è \n.

Una sequenza di escape può essere inserita anche tra i doppi apici di un’istruzione printf o printfn. Ecco l’elenco delle sequenze di escape:

  • \b – backspace: fa retrocedere il cursore

  • \t – tabulazione orizzontale: fa avanzare il cursore al prossimo punto di tabulazione

  • \n – nuova linea: sposta il cursore all’inizio della linea successiva

  • \r – ritorno carrello: sposta il cursore all’inizio della linea corrente

  • \” – doppi apici: visualizza un carattere di doppi apici (“)

  • \’ – apostrofo: visualizza un apostrofo (‘)

  • \\ – backslash: visualizza un carattere di barra inversa (\)

  • \o – null: visualizza un carattere Null

  • \uXXXX oppure \UXXXX – carattere Unicode: è utilizzato per visualizzare il carattere equivalente di un simbolo rappresentato con un valore esadecimale

Ecco un esempio:

let genere:char = 'M';
printf "Genere: ";
printfn "%c\n" genere;

Annunci

Pubblicato il 24 giugno 2015 su Novità. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: