Archivi categoria: Raspberry

Auguri per il nuovo anno, con in regalo (a breve) la mia nuova app-libro "Garage40 Elettronica"

Visto che il 2017 sta volgendo al termine e il 2018 sta già bussando alle porte di un quarto di mondo, tra i buoni propositi che mi pongo per il nuovo anno è una nuova app-libro: “Garage40 Elettronica“.

Si tratta di una app con contenuti dedicati all’elettronica di base, ai componenti elettronici, ad Arduino, a Internet of Things (IoT), in futuro anche a Raspberry e alle connessioni con altre tecnologie: Microsoft Azure (cloud), Visual Studio (per la programmazione), il software Fritzing (per disegnare gli schemi delle connessioni) e molto altro.

Il progetto è appena stato avviato e sarà pubblicato tra pochi giorni al prezzo iniziale di 0,00 €, cioè gratuito!

Con l’aumentare dei contenuti, aumenterà anche il prezzo dell’app, ma chi l’avrà già “acquistata” al prezzo valido al momento dell’installazione non dovrà pagare nulla.

BUON ANNO, BUON 2018 A TUTTI!

NOTA – se volete sostenere economicamente questo progetto con una donazione (di qualsiasi entità, anche piccola), potete farlo attraverso la seguente pagina: https://www.produzionidalbasso.com/project/appbook-elettronica/

Annunci

Arduino Raspberry & C. – Windows 10 IoT Core, un libro interessante

Da quando ho iniziato a interessarmi a questo grande mondo dei microcontroller, appena un paio di mesi fa, ho studiato, sperimentato e scritto molto.
Tra le tante cose che ho visto e letto, sicuramente un posto di rispetto va al libro”Windows 10 IoT Core: Il manuale per maker”, 479 pagine per 19.90 € (per Kindle), reperibile su Amazon.
Vi si parla di Wiring, Virtual Shields e appunto di Windows 10 IoT Core, per Arduino e per Raspberry Pi.
Leggetelo, ne vale la “pena” 😉

Arduino & C. – Una ulteriore considerazione sulla sicurezza

In tema di “sicurezza”, leggendo una discussione in un gruppo Facebook dedicato ad Arduino ho imparato una cosa che non sapevo e che nemmeno mi era passata per la mente.

sicurezza

Chi fa sperimentazione come sto facendo io, con Arduino (o Raspberry) e vari componenti elettronici, ha la tendenza di seguire questo modo di operare:

  1. a scheda staccata dall’alimentazione, predispongo i sensori o gli attuatori con i relativi collegamenti via jumper, alla breadboard o direttamente alla scheda del microcontroller;
  2. scrivo lo sketch da caricare sulla scheda (perlomeno uno sketch iniziale, soggetto a varie correzioni);
  3. attivo l’alimentazione della scheda;
  4. invio lo sketch alla scheda e verifico i risultati: se c’è qualcosa che non va bene, stacco l’alimentazione e cambio le connessioni oppure modifico lo sketch e lo ricarico nella scheda, finché non ho ottenuto il risultato desiderato.

Bene, non so quanti di voi hanno considerato cosa succede tra il punto 3 e il punto 4 (io no!): quando attaccate la scheda all’alimentazione, se non è una scheda nuova (dotata di un semplice Blinker), la scheda ha una prima fase di assestamento dei componenti e poi, a regime, avvia lo sketch che avevate caricato in precedenza. Ne consegue che potreste dare corrente in uscita su un pin che invece, nella nuova configurazione, dovrebbe leggere un valore da un sensore. Questo significa che, inconsapevolmente, potreste fare la cosa sbagliata, con il risultato di danneggiare qualcosa.

Per operare nella massima sicurezza, quindi, ricordatevi sempre questi “precetti”:

  • Regola n. 0: la sicurezza prima di tutto; state lavorando con la corrente (anche se a basso voltaggio), quindi state attenti;
  • Regola n. 1: quando finite un esperimento con una certa configurazione di componenti, prima di spegnere la scheda caricate uno sketch vuoto come questo:

void setup() {
}


void loop() {
}

In questo modo, alla riaccensione avrete una scheda che non fa assolutamente nulla (ma nemmeno danni!), finché non caricate lo sketch su cui state lavorando.

Mi raccomando, massima attenzione a quello che fate!

Buon divertimento Winking smile